Excite

8 Usi alternativi dell'aspirina per essere più belle

Se diciamo aspirina non possono non venirci in mente acciacchi e malanni di stagione, quella sensazione di ossa rotte che accompagna i primi sintomi influenzali. E così, scaviamo nel nostro cassetto delle medicine alla ricerca di una pastiglia effervescente che, sicuramente, ci darà un minimo di sollievo. Mai avremmo pensato che quella stessa pastiglia potesse entrare nella nostra beauty routine. L'aspirina, infatti, contiene dei principi che contribuiscono al benessere della nostra pelle.
    Youtube

ESFOLIANTE

Tutti i tipi di pelle, dalla più secca alla più grassa, necessitano periodicamente di uno scrub. Perché le cellule morte che si accumulano sullo strato più superficiale spengono la pelle e acuiscono i problemi (pori più dilatati, zone più lucide, aree disidratate). L'aspirina è un'ottima materia prima. Basterà sciogliere tre pastiglie in mezzo bicchiere di acqua tiepida e massaggiare il composto sul viso.

CONTRO L'ACNE

Forse non ci avete mai fatto caso, ma sono tanti i cosmetici che contengono nelle loro formulazioni l'acido acetilsalicilico, il principio attivo del farmaco. L'aspirina ha proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti. Non solo. Infatti, il beta-idrossiacido ha un effetto levigante agendo come un vero scrub in grado di purificare la pelle in profondità. Come realizzare una maschera contro l'acne? Ingredienti: 3 aspirine in compresse; due cucchiai d'acqua; due cucchiaini di miele o yogurt; mezzo limone in caso di pelle molto grassa. Procedimento: sciogliete l'aspirina nell'acqua e aggiungete il succo di limone e lo yogurt o il miele (con il miele il composto risulterà più omogeneo e meno liquido). Stendete sul viso con un pennellino e lasciate agire fin quando la maschera si "secca" sul viso, circa 15 minuti. Rimuovete con una spugnetta bagnata eseguendo movimenti circolari.
    Youtube

PREVENZIONE

Sia la pelle secca che quella grassa, durante il trattamento, tendono inevitabilmente a seccarsi. Niente paura: fa parte del processo che elimina le cellule morte stratificate sulla pelle. Tuttavia, è bene considerare che l'aspirina (ma lo stesso discorso vale per qualsiasi cosmetico decidiate di applicare sul viso) agisce abbastanza in profondità e non tutti i tipi di pelle sopportano questo tipo di aggressione. Allora, una buona norma è sperimentare il grado di sopportazione su una piccola area di pelle. Se non reagisce provocando particolari rossori o bruciori, potete procedere con maschere e peeling.

DOPO IL TRATTAMENTO

Trattandosi di ingredienti abbastanza potenti, l'ideale è concedersi queste maschere di bellezza la sera in modo da evitare che il viso, subito dopo, sia esposto ai raggi solari. Anche il giorno dopo, tuttavia, è bene ricorrere ad un idratante con fattore di protezione. Dopo avere effettuato il peeling o steso la maschera, ricordate sempre di richiudere i pori con un tonico e stendere uno strato generoso di crema idratante per ristabilire il film idrolipidico della pelle.
    Youtube

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018