Excite

Taglia unica? Non esiste. Ecco che effetto fa un vestito "one size" su corpi diversi (VIDEO)

  • YouTube

Quante volte siamo entrate in un negozio, abbiamo adocchiato un abito meraviglioso per poi scoprire che si trattava di una “taglia unica”? Un'illusione che puntualmente si infrange nel camerino: la taglia unica non esiste, è un'invenzione diabolica. O è troppo larga, o è troppo stretta, come una qualsiasi taglia S, M, L, XXL, anzi: la one size rischia di farci sentire ancora più inadeguate perché è come se fossimo così "sbagliate" da non poter indossare un abito dalle misure dichiarate come “universali”

Modelle curvy vestite di sola vernice, guarda le foto

Ad ironizzare su questo piccolo dramma dello shopping ci ha pensato BuzzFeed, che ha pubblicato su YouTube un video in cui vengono smascherati i falsi miracoli della taglia unica, dimostrando che la famigerata one size è tutto fuorché unica.

Nel video "One Size Fits All" On Different Body Types (La taglia unica su su diversi tipi di corpo), cinque donne con fisici nettamente diversi provano quattro diversi capi d'abbigliamento che riportano la dicitura “taglia unica”: una canotta, una gonna, una felpa e un abito.

Com'era prevedibile, ognuno di questi vestiti ha un effetto nettamente diverso su ogni fisico: sulle più magre veste troppo largo, su quelle più abbondanti in alcuni casi non si riesce nemmeno a infilare fino in fondo, in tutti i casi la taglia non è mai quella perfetta, anzi, genera un vero e proprio disastro.

Al termine del video viene chiesto alle quattro “indossatrici” qual è la sensazione che si prova a non riuscire ad entrare in una “taglia unica”. Il sentore comune che scopriamo dalle loro dichiarazioni è ovviamente quello di disagio e imbarazzo, come se il proprio corpo fosse sbagliato, visto che non entra in una taglia definita come “unica”.

Guarda il video sulla taglia unica

Il messaggio che il video vuole lanciare , a differenza della taglia unica, è l'unica cosa davvero universale: ogni corpo ha la sua taglia, e ogni taglia ha la stessa dignità. Cercare di accorparle tutte in una sola ha come unica conseguenza quella di farci sentire escluse da questa ipotetica “misura comune”, che comune non è affatto.

Pubblicato da Tania Comi - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Tania Comi

bellezza.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017