Excite

Shampoo all'hennè: cos'è e come funziona

Capelli grassi e spenti? Capelli che si spezzano o con forfora? Vuoi cambiare il colore dei tuoi capelli ma non vuoi usare prodotti chimici? Niente di più appropriato dell'hennè, una pianta di origine orientale dalle proprietà coloranti e curative. Scopriamo come fare uno shampoo all'hennè, ma soprattutto cos'è e come funziona

Che cos'è l'hennè e come funziona

Quanto può essere utile uno shampoo all'hennè? Che cos'è e come funziona? La Lawsonia Inermis, nome scientifico dell'hennè, nasce come arbusto spinoso, dalle cui foglie e rami, una volta essiccati e macinati, si ottiene una polvere verde-giallastra dalle forti proprietà coloranti. Di origine medio-orientale, la pianta di hennè oggi viene coltivata principalmente nei paesi arabi e utilizzata dalle popolazioni orientali per molteplici usi, sia religiosi che terapeutici. Infatti, oltre ad essere impiegato per la colorazione di pelli e tessuti, l'hennè possiede delle proprietà purificatrici e rigeneranti, applicate ad esempio nella cura di piedi e mani.

In Occidente l'hennè è impiegato principalmente in campo estetico, soprattutto per quanto concerne la colorazione dei capelli. L'hennè puro, come citato in precedenza, è un prodotto colorante naturale, tendente al rosso che però, se associato ad altre erbe (dette sempre hennè, ma di specie diverse), può assumere sfumature che vanno dal nero al biondo, al mogano. La sua conformazione naturale ha il vantaggio di non aggredire la cheratina del capello: l'hennè infatti agisce solo sulle squame della cuticola, aumentandone il volume e rendendo i capelli più resistenti, sani e visibilmente luminosi.

Le sue proprietà purificanti, sebo-regolatrici e astringenti lo rendono particolarmente indicato nel trattamento dei capelli grassi, con forfora e fragili. L'uso costante dell'hennè infatti ha dimostrato nel tempo la completa scomparsa di questi inestetismi, confermando ciò che già gli antichi Egizi avevano scoperto migliaia di anni fa.

Come utilizzare l'hennè

Dopo aver elencato i molteplici benefici dell'hennè sui capelli, proviamo a preparare uno shampoo colorante naturale con pochi e semplici ingredienti. Prima di procedere però è bene tener presente alcuni fattori fondamentali per la buona riuscita dello shampoo: lunghezza e spessore dei capelli e il numero degli ingredienti che si intende usare.

Per preparare un buon shampoo all'hennè basta mescolare circa 100gr. (in base alla lunghezza dei capelli) di polvere pura (facilmente reperibile in erboristeria) con un pò di acqua calda (meglio se con l'aggiunta di succo di limone o aceto, per fissare meglio il colore), finchè non si ottiene un composto cremoso. Data la proprietà astringente dell'hennè si consiglia sempre di aggiungere degli ingredienti nutrienti, come yogurt bianco o miele, affinchè i capelli non si secchino eccessivamente. Stendere il composto sui capelli come una normale tintura, magari con l'ausilio di un pennello apposito, e lasciare in posa minimo tre ore (o anche tutta la notte), avvolgendo i capelli in una cuffietta o un asciugamano, in modo che non si secchi. Sciacquare con abbondante acqua tiepida e shampoo neutro.

In commercio esistono comunque shampoo all'hennè già pronti e del colore che si preferisce, di certo molto più pratici da usare e sostanzialmente efficaci quanto una tintura tradizionale. Spesso la loro composizione si avvale dell'aggiunta di picrammato di sodio, un colorante sintetico che accentua la pigmentazione rossastra dell'hennè. Tra i molti shampoo in commercio, come ad esempio Garnier, Klorane o Bottega Verde, è meglio preferire quelli venduti in erboristeria, migliori sia per qualità che per origine naturale, anche se il prezzo si rivela un pò più alto della media. Tra le migliori marche si distinguono ad esempio lo shampoo della Bioplanta e di L'Aromoteca, consigliati soprattutto per l'assenza di picrammato e per la loro colorazione naturale tendente al rosso scuro.

Ricorda che...

Dopo aver scoperto come fare uno shampoo all'hennè, che cos'è e come funziona, bisogna sapere che le sue proprietà coloranti sono talmente forti che tendono a colorare qualsiasi cosa venga a contatto con il composto preparato. Quindi, prima di procedere con la tintura all'hennè, cospargere le parti di pelle vicine all'attaccatura dei capelli con una sostanza oleosa in modo che il colore non si attacchi anche alla pelle.

bellezza.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017