Excite

Louis Vuitton, riproverà a proporre i suoi profumi

Il brand di lusso per antonomasia, Louis Vuitton, è l'unico che non ha investito nel mercato dei profumi, anche se in passato aveva provato con alcune fragranze che non avevano riscosso, però, il successo sperato. Erano gli anni '20 e '30 del '900 quando la celebre Maison distribuì le fragranze: "Eau de voyage", "Je tu il" e "Heured d'absence", ma non avendo riscosso il consenso del pubblico vennero ritirati, ad esclusione di "Eau de Voyage" che venne riposto negli anni '80.

Da allora il gruppo Louis Vuitton non è più tornato sul mercato dei profumi, abbandonando totalmente l'idea, nonostante per la maggior parte degli stilisti sia un'investimento davvero fiorente e che permette di democratizzare anche marchi di lusso, di cui molte persone non potrebbero permettersi nulla, per via dei prezzi stellari. Ora, però, la storica casa di moda ha deciso di riprovarci, affidando il compito a uno dei più grandi maestri profumieri, Jacques Cavallier-Belletrud, nato a Grasse, figlio e nipote di profumiere.

Il suo curriculum è composto da una lunga lista di fragranze di successo come “L’Eau d’Issey” per Issey Miyake, Jean Paul Gaultier “Classique”, “Dior Addict”, “Poème” di Lancôme, “Stella” per Stella McCartney, “Cinéma” d’Yves Saint Laurent. Ha ricevuto il premio François Coty nel 2004. L'essenza sarà disponibile solo nelle boutique del marchio, che sono oggi 461 nel mondo, ma non si sa bene ancora quando ufficialmente, siamo proprio curiosi di annusare le nuove fragranze della Maison dopo tanti anni di assenza.

bellezza.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017