Excite

La percezione della bellezza: come la cultura influenza l'ideale di donna

  • Youtube

La bellezza è negli occhi di chi guarda e, nonostante i media ci imbocchino quotidianamente modelli e standard fatti di centimetri pressoché impossibili da raggiungere, il fatto che la bellezza universale non esista è una certezza.

Questa nuova consapevolezza implica gettarsi alle spalle le proporzioni ideali di Leonardo da Vinci insieme all’idea di universalità del bello di Kant. A riflettere su questi concetti è stato Superdrug, colosso della cosmetica, portando avanti uno studio da cui emerso quanto la cultura cambi la percezione assolutamente soggettiva che ciascuno ha della bellezza. E così, la stessa persona, agli occhi di un francese e un irlandese, appare completamente diversa!

Ed ecco che interviene la saggezza popolare con il suo “non è bello ciò che è bello ma è bello ciò piace”. Lo conferma la ricerca condotta da Superdrug intitolata “Perceptions of Perfection” partita dalla foto di una ragazzi dalle curve morbide, capelli castani, pelle chiara e occhi azzurri. La foto, poi, è passata sotto le mani di grafici di 18 Paesi diversi i quali hanno ritoccato l’immagine in base ai propri canoni estetici.

Modelle senza trucco, le foto

Se alcuni hanno fatto qualche piccola modifica qua e là, altri hanno completamente stravolto la silhouette della ragazza. Qualche esempio? L’Italia la vuole decisamente magra con vitino e braccia sottili. Stessa cosa per la Cina che aggiunge un seno più generoso. Per spagnoli, colombiani e romeni, invece, la donna è più curvy. Forme che diventano XXL in America del Sud che preferisce un seno più che prosperoso contro il vitino da vespa anni Cinquanta che piace soprattutto a Cina e Inghilterra.

Nonostante i media abbiano abolito i confini e le immagini rimbalzino al di qua e al di là dell’oceano, quando si parla di bellezza lo standard non ce la fa proprio ad imporsi. A ciascuno il suo sguardo e il suo gusto.

bellezza.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017