Excite

Il corpo ideale delle donne in 3000 anni: ecco com'è cambiata la concezione di bellezza nella storia (VIDEO)

Le maggiori insicurezze delle donne relative al proprio fisico sono legate agli ideali di bellezza a cui devono sottostare, a come dovrebbe essere il “corpo perfetto” nella nostra società. Ma siamo proprio sicuri che la perfezione fisica sia sempre stata quella a cui siamo costrette a sottostare oggi?

Guarda l'effetto di un vestito taglia unica su corpi diversi

Buzzfeed ha realizzato un video, sensuale quanto illuminante, in cui ci immergiamo in un vero e proprio viaggio nel mondo della bellezza e dei corpi perfetti negli ultimi 3000 anni. In soli 3 minuti assistiamo a come quello che iene definito il fisico ideale si sia radicalmente evoluta nel corso dei secoli e dei millenni.

Il viaggio del video di BuzzFeed parte dall'antico Egitto, caratterizzato da una bellezza quasi geometrica, per passare all'Antica Grecia, fatta di forme sinuose e scarsa considerazione per la donna in generale. Il viaggio continua nelle ere, per passare anche in quella della donna dell'Italia rinascimentale, in cui le curve e l'abbondanza erano il reale metro di bellezza:la morbidezza insomma era segno di massima femminilità.

Ritroviamo le forme morbide anche nell'Inghilterra vittoriana, e nell'Hollywood degli anni Quaranta: la figura inizia ad assottigliarsi negli anni Sessanta, quando il fisico perfetto diventa quello quasi androgino in stile Twiggy, per arrivare in quello “heroin chic” degli anni Ottanta. Negli anni Novanta spopola il fisico atletico ma comunque famoso. Le richieste più rigide arrivano ovviamente quando il viaggio si conclude ai giorni nostri, epoca in cui il fisico deve essere magro ma formoso, asciutto ma con i rigonfiamenti giusti, da cercarea costo di sottoporsi al bisturi.

Il video di BuzzFeed ci affascina e per l'ennesima volta ci pone davanti ad alcune domande a cui dobbiamo cercare di rispondere. Perché l'abbondanza e le curve sono diventate simbolo di scarso fascino? Perché i canoni estetici si sono evoluti nella ricerca della perfezione assoluta, che in realtà è perfezione decisamente relativa? E soprattutto, perché non smettiamo di guardare pseudo modelli e, anche in fatto di bellezza, cerchiamo di imparare dalla storia?

Pubblicato da Tania Comi - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Tania Comi

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017