Excite

Guida ai cosmetici eco-sostenibili

Il pianeta è sovraffollato, le risorse si riducono e, soprattutto, l'inquinamento cresce. Ecco perché i prodotti bio ed eco-friendly prendono sempre più piede non solo sugli scaffali dei supermercati, ma anche nella spesa dei consumatori. Una tendenza che ha contagiato pure le fashion addicted tanto nella scelta degli abiti che in quella di creme e belletti. Volete partecipare anche voi a rendere il pianeta migliore (e magari consegnarlo in buono stato alle future generazioni)? Scoprite qui come fare con la guida ai cosmetici eco-sostenibili.

Cosmetici eco-sostenibili: che cosa sono

Sapete davvero che cos'è la eco-cosmesi? Purtroppo in Italia c'è parecchia confusione (e disinformazione) sull'argomento e non sempre è facile scegliere prodotti realmente bio-ecologici. A regolamentare la materia ci ha pensato ICEA - Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale - che nel Disciplinare per la Eco Bio Cosmesi dettaglia le sostanze che non possono essere utilizzate e i parametri da osservare per la produzione di cosmetici eco-sostenibili. In linea generale, per ottenere la certificazione ICEA i prodotti non devono:

  • essere scarsamente dermocompatibili;
  • presentare tossicità ed effetti indesiderati sull’ uomo;
  • mostrare scarsa eco-compatibilità;
  • avere origine sintetica;
  • contenere OGM;
  • essere trattati con radiazioni ionizzanti e utilizzare ingredienti irradiati a scopo germicida o battericida/fungicida.

I parametri da osservare per la produzione invece prevedono l'impiego di:

  • materie prime vegetali, intese come piante o parti di esse, provenienti da agricoltura biologica o raccolta spontanea certificata;
  • materie prime animali certificate da agricoltura biologica, così che sia sicuramente garantito il benessere dell'animale;
  • materie inorganiche, a eccezione di quelle elencate negli allegati del disciplinare di riferimento;
  • materie da processi chimici soltanto nei casi in cui non esistono valide alternative e in possesso di specifici criteri indicati nel disciplinare di riferimento;
  • imballaggi ridotti, riciclabili ed eco-compatibili;
  • etichette esaustive e facilmente leggibili.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito dell'ICEA (icea.info) e in particolare al testo completo del Disciplinare per la Eco Bio Cosmesi.

Ma come capire se un prodotto possiede tutti i requisiti indicati da ICEA? Scopritelo nel prossimo paragrafo della guida ai cosmetici eco-sostenibili.

Il cosmetico è eco-sostenibile? Te lo dice l'etichetta

L'etichetta è il vostro primo alleato nella scelta di cosmetici eco-sostenibili. Per essere sicure di avere tra le mani un prodotto bio-ecologico, la prima cosa da fare è verificare che sia presente il marchio di uno dei principali organismi di controllo e certificazione bio come Ecocert, ICEA, CO.CO.NAT (Cosmesi Controllata Naturale), C.C.P.B. (Cosmetici Biologici) oppure AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica). Il secondo step consiste invece nel leggere con attenzione gli ingredienti contenuti nella formulazione. Secondo quanto previsto dall'INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), tali ingredienti sono:

  • elencati in etichetta in ordine decrescente dal maggiore al minore in base alla loro presenza nel prodotto finale;
  • indicati in latino quando di origine naturale;
  • indicati in inglese quando di origine sintetica;
  • indicati con la sigla CI seguita da un numero quando coloranti.

Di conseguenza, maggiore è la percentuale di materie prime naturali e minore quella di composti chimici, tanto maggiore sarà l'eco-compatibilità del cosmetico in questione. Per chiarirvi le idee, una pratica guida alla lettura degli ingredienti è rappresentata dal BioDizionario (biodizionario.it) di Fabrizio Zago, che indica con uno o due pallini verde, giallo e rosso (come un semaforo) il grado di 'pericolosità' di un data materia prima.

Perché usare cosmetici eco-sostenibili?

Usare cosmetici eco-sostenibili non è solo utile al pianeta, ma anche (e soprattutto!) alla vostra pelle. I prodotti di bellezza a elevato impatto ambientale sono tali proprio perché contengono ingredienti di derivazione chimica (petrolati, paraffine, olii minerali, Sodium Lauryl Sulfate SLS, Sodium Laureth Sulfate SLES e parabeni) a lungo andare dannosi per l'organismo. Diffidate pertanto delle creme super idratanti o dei prodotto sgrassanti, perché sono particolarmente ricchi di composti sintetici che idratano la pelle impedendone la traspirazione (l'epidermide infatti non assorbe acqua e resta tanto più morbida e vellutata quanto più riesce a trattenerne) o la 'sgrassano' alterando la sua barriera lipidica. Utilizzare i cosmetici eco-sostenibili in un primo momento vi sembrerà poco gratificante per il loro effetto meno eclatante, ma con il tempo apprezzerete i vantaggi di una pelle naturalmente più sana.

Dove trovare i cosmetici eco-sostenibili?

La guida ai cosmetici eco-sostenibili non poteva concludersi senza alcune informazioni utili sulle case produttrici che applicano il protocollo ICEA. A tale proposito allora si rimanda al sito icea.info, alla voce Elenco Aziende Certificate Eco Bio Cosmesi, per avere una panoramica completa delle principali aziende certificate. I cosmetici di questi marchi possono essere acquistati in farmacia, erboristeria, nei negozi specializzati nella vendita di prodotti bio, talvolta nei supermercati oppure online, per esempio sul sito ecocose.com. Saicosatispalmi.org, infine, è un portale dedicato alla biocosmesi con molte informazioni utili sull'universo dei prodotti di bellezza eco-sostenibili.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017