Excite

Danni della chirurgia estetica: il video shock "Supervenus" di Frèderic Doazan

Fino a che punto possono arrivare gli interventi di chirurgia estetica? Quale livello puà raggiungere l'ossessione della perfezione? Lo spiega, in maniera estremamente cruda e spietata, il video SuperVenus creato da Fréderic Doazan.

Chirurgia estetica ai piedi, l'ultima moda delle dita tagliate

Nel filmato d'animazione, la protagonista è la riproduzione del corpo di una donna in un libro di anatomia. La sagoma subisce inizialmente, per mano di due mani guantate come quelle di un chiriurgo, solo piccole migliorie estetiche progressive, che inizialmente ne rendono l'aspetto più piacente, per renderla una vera Venere: viene depilata, resa più asciutta, viene migliorata l'acconciatura e aumentato del seno.

Lentamente però, vediamo la donna subire modificazioni fisiche sempre più incisiva: ed ecco che alla figurina vengono allungate le gambe, sostituiti gli occhi, gonfiate ulteriormente le labbra.

Il ricorso all'ossessivo miglioramento arriva a raggiungere livelli sempre più paradossali, l'atmosfera del video diventa quasi inquietante quando alla donna sul foglio viene rimosso un bambino dalla pancia e vengono chiuse le tube; il seno viene reso ancora più grande, fino ad esplodere; i capelli diventano ancora più fittizi e si arriva fino al lavaggio del cervello.

Il video, come è facile immaginare, arriva fino alla distruzione totale di questo personaggio fatto di plastica, che esplode, diventando solo un terrificante fantoccio. La morale, che può sembrare scontata, è che la ricerca della perfezione estetica atutti i costi può diventare prima ossessiva, poi devastante, infine distruttiva, Vedere però le fasi degnerative in maniera così cruda e diretta, anche se è solo un film d'animazione, rende il essaggio molto più incisivo di tanti articoli, documentari o semplici luoghi comuni.

bellezza.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017