Excite

Beve la sua urina da 20 anni per restare giovane, la storia di Sylvia Chandler: "E' deliziosa e funziona"

  • Twitter

Silvia Artana

Quando si tratta di restare giovani e in forma si sa che le stranezze non mancano: dall'ultimo ritrovato made in Japan delle lumache vive per una pelle di seta, alla cacca di usignolo e alla placenta di pecora utilizzati rispettivamente da Tom Cruise e Victoria Beckham per tenere alla larga le rughe (e probabilmente non solo quelle), più che di trattamenti di bellezza sembra di parlare di vere e proprie torture. Eppure, come si suol dire, non c'è mai fine al peggio.

Lumache vive antirughe: dal Giappone nuovo trattamento di bellezza 'estremo'

L'inglese Sylvia Chandler, infatti, ha un altro segreto di eterna giovinezza che, se possibile, fa ancora più ribrezzo: la sessantreenne, infatti, ha svelato alla rivista Closer che per ritardare i segni dell'invecchiamento beve la sua pipì da 20 anni. E la cosa funziona egregiamente. "Sono 10 anni che non vado da un medico. Non ho mai preso un raffreddore e ho mantenuto la mia taglia 42", ha dichiarato con orgoglio, spiegando di consumare "un bicchiere di urina al mattina e altri due durante il giorno".

Donna coreana di 46 anni ne dimostra 20: il segreto di Jung Dae Yeonn

Roba da voltastomaco? Pare di no. Sylvia infatti giura: "Ha un sapore delizioso: è un po' come l'acqua, ma più dolce" e a conferma che la pipì non fa schifo ci si lava pure la faccia e i capelli. Insomma, un vero e proprio elisir di giovinezza, che funziona, eccome: "Bere la mia urina mi ha mantenuto in forma e piena di energie. E mi aiuta a restare giovane: ogni volta che dico la mia età a un uomo resta sorpreso", ha affermato la donna.

Sylvia è diventata una praticante e una sostenitrice dell'urinoterapia quando ha aperto il suo negozio di medicina alternativa Zen a Birmingham e con Closer ha ammesso - bontà sua - che all'inizio, nonostante la sua apertura mentale, bere la pipì non è stato facile. Così, in un primo momento l'ha mescolata a del succo di mirtillo, per poi abituarsi rapidamente, vincere il 'pregiudizio', e farsi i suoi tre bicchieri al giorno.

Ora, al di là delle dichiarazioni entusiastiche, non è però che Sylvia sembri così più giovane o in forma di altre sue coetanee: la coreana Jung Dae Yeonn che ha 46 anni e ne dimostra 20, per dire, la surclassa. Senza contare che l'urinoterapia non ha alcuna valenza e/o riscontro scientifici e lo scettismo - per non dire altro - dei medici è evidente. Come quello del dottor Rob Hicks, che contattato per un'opinione dal Daily Mail ha detto: "Nel corso degli anni molte persone hanno dichiarato di avere ottenuto benefici per la loro salute bevendo la propria urina, ma per quanto ne so non esistono prove scientifiche che lo dimostrano. I reni sono un efficace sistema di filtraggio per liberarsi di ciò di cui il corpo non ha bisogno: mi sembra controproducente, perciò, rimetterlo in circolo nell'organismo". "Personalmente ritengo che ci siano metodi migliori - e più appetibili - per mantenersi in forma, tra i quali non fumare, seguire una dieta sana e tenere sotto controllo lo stress", ha concluso il medico. E in effetti, come dargli torto...

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018