Excite

Axelle Despiegelaere: la tifosa belga scaricata già da L'Oréal, beccata in foto in tenuta da caccia e con un animale morto

  • Facebook

L'avventura di Axelle Despiegelaere a bordo di L'Oréal è durata poco, molto poco. L contratto con la bella tifosa pare sia infatti già giunto al termine. A causare una durata lampo degli accordi tra l'azienda e la ragazza, potrebbe essere stata la passione di quest'ultima per la caccia che Axelle ha più volte manifestato su Facebook, secondo quanto riportato dal quotidiano Independent.

Leggi la storia di Axelle Despiegelaere, da tifosa del Belgio a modella L'Orèal

Solo a fine giugno, Axelle era stata ingaggiata da L'Orèal come nuovo volto del marchio, dopo che il suo bellissimo volto era stato ripreso dai maxischermo dello stadio Maracanà durante la partita tra Belgio e Russia.

Il fascino della ragazza le era valsa l'attenzione dei media di tutto il mondo e in seguito anche quella di L'Oréal, che le ha fatto firmare in fretta e furia un contratto come modella, facendole girare al suo ritorno in Belgio un primo video in cui subito un make over ai suoi bei capelli in un salone L'Oréal.

Visto l'entusiasmo dimostrato dal pubblico, ci si aspettava che questo rapporto sarebbe durato a lungo, o che comunque non si sarebbe interrotto dopo un solo video su YouTube. Sono però poi comparse alcune foto della ragazza diciassettenne in tenuta da caccia, in posa davanti ad animali morti, con ogni probabilità sue povere vittime, con cui Axelle si dichiarava apertamente favorevole a questa pratica. Le immagini hanno scandalizzato molti dei suoi ormai ex fans e sollevato un polverone che nemmeno alla L'Oréal deve essere passato inosservato.

Un portavoce dell'azienda, intervistato dall'Independent sui rapporti con la tifosa dopo lo scoppio della polemica legata a queste foto, ha dichiarato che il contratto con la ragazza era creato ad hoc per una collaborazione indirizzata ai social media, e che poteva considerarsi già concluso. Il portavoce ha detto al quotidiano di conoscere le fotografie incriminate ma di non poter aggiungere nulla sulle motivazioni che hanno spinto alla rescissione del contratto. Tuttavia, ha ricordato che L'Oréal non testa più i suoi prodotti sugli animali e non commissiona questo compito ad altri. Molto probabile, quindi, che l'azienda abbia chiuso i rapporti con la ragazza per evitare ulteriori cause con gli animalisti, che per anni hanno bersagliato L'Oréal.

Axelle, insomma, ha vissuto un sogno che è durato decisamente poco, probabilmente proprio a causa della sua passione per la caccia. Non sarebbe stato meglio continuare a limitarsi a fare strage di cuori?

Pubblicato da Tania Comi - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Tania Comi

bellezza.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017