Excite

Arizona Muse volto del nuovo profumo Estée Lauder Modern Muse

  • Estée Lauder

Estée Lauder si prepara a lanciare la sua "più importante fragranza del decennio" e per farlo ha deciso di affidarsi alla super modella statunitense Arizona Muse, con una scelta che sembra decisamente non casuale, dal momento che il nuovo profumo si chiama Modern Muse, ovvero Musa moderna. Prima nuova fragranza da donna dai tempi di Beyond Paradise, del 2003, Modern Muse vuole essere un modo per "riaffermare il brand come leader del settore", ha dichiarato al magazine WWD Charisse Ford, vicepresidente senior del Marketing mondiale di Estée Lauder.

Cara Delevingne volto di Yves Saint Laurent make-up per la linea Baby Doll

Caratterizzato da un bouquet che comprende aromi legnosi, essenza di mandarino e olii preziosi di grandi fiori bianchi, come tuberose, gigli e due diverse varietà di gelsomino, per un effetto finale che mixa ed equilibra forza e sensualità, il nuovo profumo della maison francese "parla della tensione dinamica che c'è nella vita di ogni donna" ed "esplora i contrasti della femminilità", ha spiegato Karyn Khoury, vicepresidente senior della divisione che si occupa dello sviluppo delle fragranze di Estée Lauder.

Cate Blanchett volto di Giorgio Armani Profumi per 10 milioni di dollari

Nella sua natura Modern Muse "cattura ciò che oggi significa essere indipendenti e avere fiducia in se stessi e nel proprio modo di essere", per "far brillare ogni donna nella sua esistenza", ha concluso Hudis, ricolleganosi così alla scelta di Arizona Muse come testimonial: emancipata, anticonvenzionale, forte, ma allo stesso tempo iperfemminile e sensuale.

La modella interpreta dunque la filosofia della nuova fragranza Estée Lauder posando nelle pubblicità con un abito con otto fiocchi, se si aggiunge ai quali quello che fa da tappo della bottiglietta del profumo si ottengono le nove Muse della mitologia greca, in un gioco di parole e allegorie perfettamente riuscito.

Realizzata dal fotografo Craig McDean e dal regista Stuart Dryburgh al Guggenheim Museum, la campagna pubblicitaria per il lancio di Modern Muse - che arriverà nei negozi in autunno, insieme a una lozione per il corpo e a un docciaschiuma - si mormora che sia costata 50 milioni di dollari. Una cifra esorbitante, certo, ma nulla al confronto dei ricavi previsti da Estée Lauder, superiori ai 95 milioni di dollari.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018