Excite

Aldo Coppola è morto: addio all'hair stylist malato di cancro

  • Getty images

di Margherita Gamba

Lutto nel mondo della moda. La scorsa notte, poco dopo le quattro, nella sua casa milanese, si è spento Aldo Coppola, uno degli hair stylist più celebri al mondo e nel suo settore. Aveva 73 anni e dal 1998 lottava contro un aggressivo cancro alla prostata.

Capelli ricci, pettinature e consigli: news

La notizia della sua morte è arrivata come un pugno nello stomaco da un delegato della famiglia. Coppola ha lottato con tutte le sue forze ma, alla fine, la malattia ha avuto la meglio. Troppe le metastasi in tutto il corpo. Una battaglia, la sua, affrontata con il sorriso e la voglia di farcela: "Da quando sto male", aveva raccontato, "mi è tornata la creatività". Una creatività amata e apprezzata in Italia e all'estero. Che da ora in avanti sarà d'ispirazione nel mondo del parrucco. Così come la sua forza e il suo spirito sempre allegro. In eredità lascia un impero che porta il suo nome, di cui è stato fondatore e direttore creativo. Ma la sua figura è associata anche alle campagne di moda internazionali e ai look delle dive.

Carla Gozzi, nuovo taglio di capelli, foto

La sua carriera (e fortuna) inizia a soli 12 anni, con tanta fatica e lavoro. A 15 anni vinse il campionato italiano dell’acconciatura femminile. Poco più che 20enne, fu chiamato da Biki - una delle più celebri sarte italiane - per curare l'hair styling delle modelle che sfilavano a Firenze, a Palazzo Pitti. Quattro anni più tardi, nel 1965, aprì il suo salone in via Manzoni, a Milano, che attualmente dà lavoro a 60 persone. Presto se ne aggiungeranno altri due, uno in piazza San Babila e un altro in via Mascheroni. Le collaborazioni si moltiplicano. Come quella con l'Orèal, avviata nel 1983: per conto del brand ha iniziato a realizzare show sulle tendenze di acconciature e make up a livello internazionale. Una vita tra moda e design, che si riflette perfettamente nell'atelier - il quarto - di via Garibaldi: progettato nel 1991 da Philippe Starck, è diventato un punto di riferimento visitato da giornalisti e architetti da tutto il mondo. Tra i progetti avviati, anche un sistema di franchising che attualmente conta più di 50 affiliati in tutta Italia e la fondazione di un'accademia con sede a Milano e a Mosca, che si è distinta per l'alto valore degli insegnamenti proposti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018